Pinin Carpi e la collana 'Arte per i bambini' - Tada Lab
1148
post-template-default,single,single-post,postid-1148,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Pinin Carpi e la collana ‘Arte per i bambini’

Nei libri dell’ Arte per i bambini quadri famosi diventano sfondo e pretesto di storie e avventure

 

Quante storie possono nascondersi dietro a un’opera d’arte? Le vicende storiche e culturali di un luogo e quelle personali del committente dell’artista; scorci di vite dei protagonisti ritratti, testimonianze di città e paesaggi profondamente diversi da come sono ora.. Possiamo avvicinarci a questi racconti con un approccio storico-scientifico e tracciare lo scenario reale che ruotava attorno all’opera, oppure possiamo giocare con la fantasia e inventarci storie, più o meno verosimili, a partire da un quadro o da una scultura. Un maestro – e in qualche maniera ‘inventore’ – di questo esercizio di immaginazione è stato Pinin Carpi che con la collana ‘Arte per i bambini’ ha utilizzato quadri di artisti famosi come sfondo e pretesto per inventare racconti originali.

La collana ‘Arte per i bambini’ è stata ideata da Pinin Carpi, uno tra gli più importanti autori della letteratura per l’infanzia e per i ragazzi, negli anni Settanta, pubblicata da Vallardi e riedita poi nel 2009 da Piemme Edizioni nella collana Il Battello a Vapore.
Sono libri dove non si bada a dare informazioni su autore, data o tecnica, i protagonisti sono i luoghi e le persone raffigurate nei quadri che grazie alla fantasia dell’autore prendono vita. Sfogliando le pagine di questi libri i bambini possono leggere i racconti avvincenti accompagnati dalle riproduzioni di opere di Van Gogh, Canaletto, Vermeer, Matisse, Klee.. e altri grandi maestri. I testi di Pinin Carpi si accordano perfettamente alle pennellate degli artisti: immagini e parole si incontrano, si accompagnano e si rafforzano reciprocamente, raggiungendo l’intento comune di narrare e di stimolare la fantasia.
A seconda dell’età e dell’interesse dei bambini e dei ragazzi potrete approfondire la lettura di questi libri su diversi livelli:

  • fare una semplice lettura di un racconto avvincente e ben scritto corredato da illustrazioni di qualità, le opere d’arte
  • usare il libro come punto di partenza per scoprire un artista e le sue opere
  • provare a confrontare il racconto di fantasia con il contesto reale e l’interpretazione dell’opera
  • cogliere l’approccio metodologico e provare ad applicarlo anche ad altre opere immaginando storie e racconti

Io uso molto spesso questo metodo e lascio che i bambini inventino scenari e avventure nascoste dietro ai quadri e poi, a seconda dell’età e dello scopo dell’attività, proseguo con la visione di altri lavori dell’artista o con la lettura reale dell’opera. Provate e vi assicuro che nasceranno delle storie fantastiche..Buona lettura!

 

(Articolo inizialmente pubblicato su Incontralarte)

No Comments

Post a Comment